Transnational Meetings

Le riunioni transnazionali previste nel corso del progetto sono tre e si svolgono di persona in ciascuno dei paesi partner. Sono legati alle fasi di sviluppo dei risultati intellettuali del progetto. Le riunioni hanno un duplice scopo:

  1. Gestione del progetto e coordinamento:
  • preparazione di un piano di lavoro dettagliato e di un calendario delle attività del progetto;
  • discussione delle principali attività e dei risultati previsti;
  • ripartizione dei compiti e definizione dei termini di attuazione;
  • coordinamento del lavoro tra i partner;
  • controllo del processo di attuazione del progetto (obiettivi, scadenze, bilancio);
  • avvio di azioni correttive, se necessario.
  1. Contributo agli obiettivi del progetto e ai risultati intellettuali del progetto:
  • scambio di buone prassi nella formazione dei gruppi destinatari tra i partner;
  • ogni riunione ha un ruolo da svolgere nel dare risultati intellettuali.
transnational_meeting_picture


Secondo la comprensione del nostro consorzio, il fattore principale per i risultati di qualità del progetto è il lavoro congiunto dei partner nel suo sviluppo. L'implementazione delle competenze, del know-how e dell'esperienza di tutti i partner del progetto, mira a creare soluzioni innovative win-win sviluppate in collaborazione con il business. Per questo motivo, dedichiamo la metà del tempo di ogni riunione del progetto al contenuto effettivo delle attività implementabili allo stesso, dove i partner possono discutere, scambiare esperienze, suggerimenti, idee e pianificare il loro contributo sui risultati intellettuali del progetto in ogni sua fase.

Si è tenuto a Sofia, Bulgaria. L’agenda è stata così sviluppata:
  1. Introduzioni
  2. Panoramica del progetto
  3. Aggiornamento della Timeline del proggetto, relativo ai meeting transnazionali
  4. Comunicazione della strategia del progetto
  5. Road Plan per la gestione del progetto:
  • discussione sul piano di lavoro dettagliato e sul calendario delle attività del progetto;
  • discussione sulle principali attività e sui risultati previsti;
  • ripartizione dei compiti e fissazione dei termini di esecuzione;
  • problemi di gestione e organizzativi;
  • questioni di qualità e di valutazione;
  • problemi di diffusione.
  1. Definizione delle strategie di coinvolgimento delle parti interessate.
  2. Prossimi passi e piano d'azione.
Si è tenuto a Londra, Regno Unito. L’agenda è stata così sviluppata:
  1. Presentazione dei risultati aggiornati delle indagini nazionali on-line.
  • Risultati delle indagini in Italia, presentati da Emilia Albonico
  • Risultati delle indagini in Bulgaria, presentati dal vicepreside, il professor Ventsislav Perkov, Ph.D.
  • Risultati delle indagini nel Regno Unito, presentati da Dimitar Krastev
  1. Discussione sulle carenze identificate, sulle prassi comuni di formazione, sulle competenze e tendenze che possono essere usate come punto di partenza per identificare i settori e i punti chiave dell’innovativa formazione dell’imprenditorialità femminile.
  2. Discussione sulle principali conclusioni e ulteriori questioni relative all’attuazione dei progetti, relative allo sviluppo di soluzioni di formazione innovative.
  3. Discussione sui contenuti del manuale di formazione.
  4. Discussione sul processo di selezione per l’imminente evento di formazione a Londra a Luglio 2019.
  5. Discussione sull'organizzazione e la logistica del prossimo evento di formazione a Londra nel luglio 2019.
  6. Discussione sulla data per la prossima riunione Skype.
  7. Discussione sul periodo del terzo meeting transnazionale in Italia.
  8. Discussione sulle prossime mosse e sul piano d'azione secondo lo schema di Gantt del progetto.
Gestione e coordinazione del progetto. Discussione degli Intellectual Outputs 2 e 3 e scambio di esperienze sul campo. Discussione per la preparazione dell’Evento Congiunto di formazione. Discussione sulla preparazione dell’Intellectual Output 4. Preparazione della spiegazione dei risultati del progetto – discussione sul Piano di valorizzazione. Discussione sulla disseminazione estesa durante gli ultimi mesi del progetto.